Scopri i concerti in italia e in europa Milano - Roma - Bologna - Torino - London - Berlin - Firenze - Paris - Glasgow - Napoli - Hamburg - Parma - Padova - Zürich - Manchester

Live Club

Tutte le informazioni, gli eventi e i concerti di ohibo' a Milano (Milano)

OHIBO'
Via Benaco, 1
Milano (Milano)

Contatti

Social

OHIBO'•Via Benaco, 1•MILANO•INFO: 02/39468399• info@associazioneohibo.it •www.facebook.com/OhiboOfficialPage•www.associazioneohibo.it

GENNAIO
 

Zibba, Campos, Davide Shorty & Funk Shui Project, Caso, Black Beat Movement, Maru e tanti altri.

www.associazioneohibo.it
 

 

Il nuovo anno ha inizio con un pezzo di storia della musica italiana. Cesare Malfatti, uno dei pionieri della musica alternativa italiana, chitarrista degli Afterhours tra la fine degli anni ’80, ma soprattutto ideatore e fondatore dei La Crus, torna in Ohibò per il release party del suo nuovo progetto musicale "La storia è adesso”. Il 4 gennaio in concerto a Milano.

 

Zibba riparte con un tour in versione più intima ed acustica per presentare il suo ottavo album “Le cose da sole” e farà tappa a Milano il 10 gennaio. Un nuovo viaggio e un nuovo capitolo che porterà la sua ultima fatica in studio, di nuovo sul palco. L’artista ligure metterà al centro la musica, nella sua dimensione più intima, che lo mostrerà da una prospettiva diversa e vicino al cuore di ogni sua canzone. Accanto alla delicatezza acustica non mancherà l’energia che da sempre lo accompagna, per un equilibrio raro ed emozionante. In apertura I Seawards, all'anagrafe Giulia e Francesco, pronti a presentare al pubblico il loro disco d’esordio “Float”, anticipato dal singolo “Walls”.

 

Quando si affacciò al mondo della discografia con “Sfardo”, il suo primo album, venne definito come “una via di mezzo tra Jeff Buckley e Rosa Balistreri; un autore dall’indole internazionale che, tuttavia, firma le sue liriche in una lingua intima ed esotica, arcaica ma contemporanea: il siciliano”. Oggi, il suo nuovo e secondo album “Nivuru”, pubblicato nuovamente per 800A Records, arriva in poche settimane al 18° posto dei singoli più ascoltati nella classifica Viral 50 di Spotify. Appuntamento con il live di Alessio Bondì l’11 gennaio in Ohibò.

 

Il secondo week end dell’anno in Ohibò continua sabato 12 gennaio con il live del trio elettroacustico pisano Campos, di casa Woodworm, la quale ospita tra i tanti Ministri, Fast Animals and Slow Kids, Zen Circus e Dunk. Dopo essere partiti con un primo disco d’esordio di alto livello, che ha dimostrato talento, maturità e tanta consapevolezza artistica, i Campos tornano con un secondo album completamente scritto in italiano, dal titolo “Uomini, vento e piante”, coprodotto da Andrea Marmorini (Fast Animals and Slow Kids, La Notte, Wu Ming Contingent).

 

La settimana termina il 13 gennaio con il duo romano LeSigarette: batteria, chitarra e voci, nato dalle menti di Jacopo Dell'Abate e Lorenzo Lemme. La band ha da poco pubblicato il loro secondo album “La musica non serve a niente”, dove ritroviamo suoni che oscillano tra ska, garage e pop punk e una grande capacità di coinvolgere e divertire il proprio pubblico.

Il 17 gennaio spazio al duo femminile I’m not a Blonde. Chiara e Camilla sono autrici e polistrumentiste, scrivono canzoni di stampo electro-pop con richiami alle più diverse influenze: dai ritmi e synth degli anni ’80 alle chitarre e voci dal sapore punk anni ’90, avvicinandosi ai mondi di Moloko di Roisin Murphy, Le Tigre di Kathleen Hanna e più recentemente Holy Ghost! e Tune-Yards. La loro forza live è un sound che si trova in bilico tra le loro due personalità, tra ironia e follia, divertimento e serietà, minimalismo e art-pop, digitale ed analogico. Il tutto sprigionato sul palco da architetture di loop che si sovrappongono. Concerto imperdibile.

Il 18 gennaio ci dedichiamo una notte di contagiosi ritmi funky. “Terapia di gruppo” è il nuovo album nato dalla collaborazione tra il collettivo Funk Shui Project e il cantautore, rapper e beatmaker Davide Shorty. Gli strumenti musicali, l’amore per l’hip hop, il linguaggio del funk, queste sono le fondamenta del Funk Shui Project, collettivo di musicisti e produttori torinesi. Dall’incontro con Davide Shorty è nato un concentrato di energia con la sua inconfondibile voce neo soul, unita a sonorità innovative e melodie contaminate da jazz e rap.

“Si conferma fra i nuovi artisti da tenere d’occhio per il futuro della musica elettronica italiana”.
È così che Rolling Stone parla della giovane band Aftersalsa. Li chiama animali notturni, sicuramente per quel sound rarefatto che li contraddistingue, o per quelle immagini e atmosfere esteticamente lontanissime dal caos giornaliero di Milano, ma dedicate tutta alla vita notturna e ai suoni elettronici che la notte spesso ci regala. Il 19 gennaio la band brianzola si esibirà al Circolo Ohibò per presentare il suo nuovo disco “Concrete”, dal quale è stato estratto il primo singolo “Oscar”. Sul palco prima di loro i Pashmak, band d'anima electro-pop con influenze art-rock, progressive, tribal e fusion e suggestioni balcaniche. Da poche settimane il singolo “Harp” è stato inserito da Spotify nella playlist Italians Do It Better, che raccoglie le eccellenze made in Italy di cui andar fieri.

Il 20 gennaio il circolo ospiterà il compositore, liutista e musicista minimale Jozef Van Wissem. Considerato il Burroughs del liuto, dato l’utilizzo della tecnica del “cut-up" su spartiti musicali medievali, viene quindi conosciuto per il suo approccio punk ad uno strumento classico quale il liuto. Van Wissem grazie alla sua sperimentazione, ha così dato nuova vita, estrema, destrutturata, a quella che è la musica rinascimentale e barocca, pur conservando l’eleganza dell’armonia. Tutto questo lo ha portato in seguito a collaborare con importanti personalità artistiche come Jim Jarmusch e Maurizio Bianchi.

Una nuova settimana ha inizio con uno dei segreti meglio custoditi del cantautorato americano più recente che non sta oltreoceano, ma in Italia, precisamente a Milano, e si chiama Dave Muldoon. Newyorchese di nascita, irlandese d'origini, Muldoon vive dal 2000 nel nostro Paese e, nonostante un'intensa attività live, è solo al secondo disco, dal titolo “Smoke Steel and Hope”: scrittura densa e riconoscibile, arricchita dal suono delle chitarre e delle slide, dell’organo e della combo vitaminica di basso e batteria. Appuntamento al 23 gennaio.

Chitarra di legno e voce, Caso è il vero outsider del cantautorato italiano. Nei suoi live alterna parole sensibili dietro al microfono a pezzi più rabbiosi, a volte suonati senza amplificazione in piedi su una sedia. Dopo una serie di cambiamenti nella sua vita, Caso torna sui palchi per presentare il suo nuovo album “Ad ogni buca”. Il 24 gennaio passerà a Milano al Circolo Ohibò. 

Il panorama della musica indipendente italiana può vantare un grande punto di forza sul versante alternative-soul e il suo nome è Black Beat Movement: collettivo milanese caratterizzato da un sound ibrido, in bilico tra sonorità nu soul e hip hop con un approccio e un songwriting sperimentale. Con una ricca produzione discografica e con centinaia di concerti alle spalle si tratta di una delle realtà più dinamiche e interessanti del panorama "black" italiano. Il loro live, energico e coinvolgente, non delude le aspettative e regala una performance di alto livello. Appuntamento al 25 gennaio.

Arrivano i Vanarin, progetto nato a Bergamo 4 anni fa. Il sound della band è caratterizzato dalla ricerca e dalla continua contaminazione per quanto riguarda gli arrangiamenti, passando da beat e psichedelia fino all’elettronica, la trap e l’hip hop. Con il loro primo EP suonano in tour in tutta Italia, tra cui le aperture a  Thurston Moore, Fast Animals and Slow Kids, Pan del Diavolo e C+C Maxigross. “Overnight”, il primo full length della band uscito per Woodworm, è stato realizzato con la collaborazione di Roberta Sammarelli (Verdena) nel ruolo di manager.

Torna il terzo appuntamento con Tutti Giù Parterre Unplugged. Dal blog on the road della musica indie, Tutti Giù Parterre Unplugged è il format che vi renderà protagonisti dei loro chilometrici racconti dei concerti e delle loro storie più cool. I nuovi talenti, selezionati dalla redazione, arrivano sul palco del Circolo Ohibò per presentare il proprio repertorio in chiave acustica.

Il 31 Gennaio il circolo ospita Maru, l’ultimo acquisto di Bravo Dischi, che già porta sui palchi nomi come Colombre e Joe Victor. Nella scena indie pop italiana, Maru è una bella ventata di aria fresca. Nonostante la giovane età, ha già condiviso il palco con artisti quali Motta, Canova, Colapesce, Ex-Otago ed altri. Il suo primo album si chiama “Zero Glitter”, anticipato dal singolo “Giorgia”.

 

 

4.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e VERTIGO CONCERTI
presentano

CESARE MALFATTI
“LA STORIA È ADESSO” release party

https://www.facebook.com/events/341186413387391/
Ingresso in cassa 7€ + tess. ARCI



10.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e TUBE AGENCY
presentano

ZIBBA
opening act: SEAWARDS

https://www.facebook.com/events/316169808971828/
Ingresso in cassa 10€ + tess. ARCI



11.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e DJANGO CONCERTI
presentano

ALESSIO BONDÌ (full live band)
opening act: tba
afterparty: FIGLI DELLE STELLE

https://www.facebook.com/events/1951105044974072/
Ingresso in cassa 8€ + tess. ARCI
Prevendita 8€: https://bit.ly/2FHC96c



12.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e VERTIGO CONCERTI
presentano

CAMPOS
opening act: tba
afterparty: DISCOTECA PARADISO

https://www.facebook.com/events/725176507862873/
Ingresso in cassa 8€ + tess. ARCI



13.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e TUDEMUN CONCERTI
presentano

LE SIGARETTE
opening act: tba

https://www.facebook.com/events/2195081033858383/
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI



17.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e BPM CONCERTI
presentano

I’M NOT A BLONDE
https://www.facebook.com/events/396166467588306/
Ingresso in cassa 7€ + tess. ARCI



18.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

DAVIDE SHORTY & FUNK SHUI PROJECT
dj set: GODBLESSCOMPUTERS

https://www.facebook.com/events/300868747169746/

Ingresso in cassa 10€ + tess. ARCI
Prevendite 8€ + ddp: https://bit.ly/2OpBI4B



19.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

AFTERSALSA + PASHMAK
afterparty: DISCOTECA PARADISO

https://www.facebook.com/events/1892131044170029/
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI



20.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

JOZEW VAN VISSEM
opening act: tba

https://www.facebook.com/events/2253966424887116/
Ingresso in cassa 10€ + tess. ARCI



23.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

DAVE MULDOON

https://www.facebook.com/events/364958954240473/
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI



24.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ e NO REASON BOOKING
presenta

CASO (full band)
opening act: QUALUNQUE

https://www.facebook.com/events/270376653676588/
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI



25.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

BLACK BEAT MOVEMENT
opening act: tba

afterparty: KARA - il karaoke che si balla
https://www.facebook.com/events/1893877100711290/
Ingresso in cassa 8€ + tess. ARCI



26.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

VANARIN
opening act: BASEBALL GREGG
afterparty: DISCOTECA PARADISO

https://www.facebook.com/events/452998325233023/
Ingresso in cassa 8€ + tess. ARCI



30.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

Tutti Giù Parterre Unplugged #3
line up tba

Event coming soon
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI



31.01.2019
CIRCOLO OHIBÒ
presenta

MARU
opening act: tba

https://www.facebook.com/events/361415657767914/
Ingresso in cassa 5€ + tess. ARCI

Tutti gli eventi per ohibo'

Altri locali vicino Milano (Milano), Lombardia